mercoledì, febbraio 29, 2012

I segreti dell'acqua


Collana: Arcobaleno
ISBN: 9788883232749
Anno Edizione: 2012
Pagine: 184
Prezzo: 14.00 €

In ogni epoca storica, gli uomini di scienza sono spesso stati costretti a muoversi in ambiti epistemologici dettati dal paradigma vigente. Solo pochi coraggiosi sono riusciti a percorrere nuove vie e ad avventurarsi negli spazi della conoscenza mediante strumenti più idonei. 

Il libro I segreti dell'acqua, ripropone il pensiero di uno di loro: Giorgio Piccardi, chimico di Firenze scomparso da oltre trent’anni, che ha fornito una particolare chiave di lettura di un aspetto della natura risultata di estrema utilità anche per quanti sono impegnati in discipline differenti.

Il testo presenta nuovi modelli di pensiero non specifici di un unico settore del sapere, ma appartenente a tutto lo scibile, che Giorgio Piccardi ha saputo rendere in un’unica formula, in un solo pensiero, più facile da intendere e da apprezzare.


Piccardi impostò le sue ricerche sulla base della considerazione che il tempo, da sempre ritenuto in ambito scientifico come una misura, rappresenti al contrario una “coordinata” vera e propria, cioè una caratteristica intrinseca alla dinamica globale dei processi naturali.


Considerando il tempo come una coordinata Piccardi impostò il suo lavoro scientifico al di fuori dei canoni tradizionali propri della termodinamica classica.

Il libro sarà in libreria e in vendita sul sito www.direnzo.it partendo dalla metà di marzo.



martedì, febbraio 28, 2012

La scienza può dare un senso alla vita?

La scienza sfrutta solamente le forze nascoste della natura o può dare un senso alla vita? A questa e ad altre domande cercherà di rispondere Tito Fortunato Arecchi, uno dei più importanti astrofisici del mondo e professore emerito di Fisica all'Università di Firenze.

La conferenza dal titolo La Scienza del XXI Secolo: istruzioni per l'uso o ricerca dei significati? Si terrà ad Arezzo venerdì 2 marzo presso l’Accademia Petrarca .

Arecchi è professore emerito di Fisica all'Università di Firenze. Dopo la laurea al Politecnico di Milano, ha insegnato all'Università di Stanford e al MIT. Dal 1975 al 2000 è stato Presidente dell'Istituto Nazionale di Ottica. I suoi maggiori contributi riguardano la scoperta dei fenomeni di ordine e caos nei laser e la loro descrizione mediante la statistica dei fotoni.

Ha esplorato la complessità spazio-temporale di sistemi ottici e il controllo e la sincronizzazione di sistemi caotici. I suoi campi di ricerca sono gli effetti cooperativi in ottica quantistica, statistica dei fotoni e fluttuazioni laser, i fenomeni complessi e i processi cognitivi. Membro di numerosi associazioni internazionali, nel 1995 ha ricevuto la Medaglia Max Born. Nel 2006 ha vinto il premio Enrico Fermi per la prima dimostrazione sperimentale delle proprietà statistiche della radiazione coerente.

venerdì, febbraio 03, 2012

La filosofia del Nolano

È in uscita il nuovo libro di Guido del Giudice su Giordano Bruno dal titolo "Io dirò la verità. Intervista a Giordano Bruno".  Il nuovo saggio di Guido del Giudice dedicato alla vita di Giordano Bruno e pubblicato dalla Di Renzo Editore sarà nelle librerie a giorni.

Questa volta, in un’ipotetica intervista a Giordano Bruno per bocca di Isaresi e Beccaria prima del processo, Guido del Giudice ha voluto portare alla luce i risultati di un lungo e approfondito lavoro di ricerca, volto a ricreare l’ambientazione e a ricostruire il carattere dei protagonisti del colloquio.

Questa immaginaria intervista, come osserva Angelo Tonelli nella sua prefazione, “viene a porsi come una pietra miliare nella divulgazione non banalizzante del pensiero bruniano, così attuale nella sua inattualità”.

Il libro verrà presentato a Napoli alle ore 17 di venerdì 17 febbraio 2012, 412° anniversario del rogo di Campo de' fiori. In occasione della presentazione verrà anche presentato in prima assoluta il documentario "Giordano Bruno e i Rosacroce".

Il documentario ha visto uniti, nel nome del grande filosofo nolano due studiosi italiani Guido del Giudice e Biagio Milano, l’attore Lello Serao, lo studioso olandese J.K. Ritman,fondatore della" Bibliotheca Philosophica Hermetica di Amsterdam, e il giovane regista Francesco Afro de Falco.